Trasporto Leggero

Nuovo Daily Iveco – Tra tradizione e Innovazione

By

on

Completamente riprogettato, il nuovo modello del veicolo commerciale di Iveco sarà ufficialmente presentato nel mese di giugno: vi sveliamo i suoi segreti.

A - minibus

Fin dalla sua prima versione, presentata nel 1978, il Daily si è da sempre contraddistinto come punto di riferimento nel settore dei veicoli commerciali leggeri.

 

La terza generazione mantiene inalterata la classica struttura con telaio a longheroni,
che assicura forza e durata nel tempo, oltre a una maggiore facilità di allestimento per i cabinati, e introduce una serie di importanti novità.

D

PIÙ VOLUME.
La capienza del furgone è stata ottimizzata, rivedendo il rapporto tra interasse,
lunghezza totale e lunghezza di carico: sono cosi nati i modelli da 18 e 20 m3,
attualmente i migliori della categoria per volume, e il “piccolo” da 11 m3 che può
vantarsi di essere il miglior della categoria per efficienza di carico
(un indice che misura il rapporto tra lunghezza del vano di carico e la lunghezza
totale del veicolo).

 

SU STRADA.
Grazie alla nuova architettura, con passi allungati e sbalzo posteriore ridotto,
il nuovo Daily garantisce un’ottima guidabilità senza compromettere la sua già nota
agilità negli spazi stretti. Tutti i modelli fino a 3,5 tonnellate sono dotati di nuove sospensioni anteriori, che garantiscono un controllo ottimale del veicolo e permettono di migliorarne il comfort e il carico massimo consentito.
Per i modelli a ruota singola, è stata inoltre progettata una nuova geometria della sospensione posteriore che diminuisce l’altezza del piano di carico di circa 55 millimetri,
agevolando così le operazioni di carico e scarico del veicolo.

 

LAVORARE COMODI.
Anche il comfort è stato sensibilmente migliorato, con un’elevata insonorizzazione dell’abitacolo, un impianto di climatizzazione più efficiente e un’ergonomia ancora più perfetta.
Il Nuovo Daily sarà disponibile in versione furgone, cabinato e anche minubus, con un’ampia scelta di motori e cambi che saranno annunciati nei prossimi mesi.

Commenta via Facebook

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply