Featured

Un trasloco Radicale

By

on

Se per costruire un parcheggio c’è da spostare un edificio negli USA non è un problema: bastano una piattaforma idraulica, un carrellone e un buon camion.

Nel 1883, William S. Ladd, sindaco di Portland, città nello stato dell’Oregon (USA), fece costruire una Carriage House (ovvero una rimessa per cavalli e carrozze con fienile annesso e una zona abitativa per gli stallieri e i giardinieri) di fronte al suo palazzo.

L’edificio di tre piani rimase di proprietà della famiglia Ladd fino al 1926.
Nel 1930 la struttura subì una prima ristrutturazione.
Al piano terra rimasero stalle ed i fienili per i cavalli mentre ai piani superiori si stabilì l’architetto Van Evera Bailey, uno dei maggiori esponenti americani di design di quel periodo.
Negli anni ’70 la Ladd Carriage Hause divenne di proprietà della First Christian Church, una delle tante congregazione cattoliche protestanti degli Stati Uniti.

Nel 2000, la congregazione, per dare più spazio alle auto dei suoi adepti decise di abbattere la vecchia costruzione per costruire un parcheggio multipiano.
A Portland ci fu una vera e propria rivolta. La Ladd Carriage House, infatti, è considerata un monumento storico. Così si scese a un compromesso tra la Friends of Ladd Carriage House, un comitato senza scopo di lucro a difesa degli edifici storici di Portland, e la First Christian Church: l’edificio sarebbe stato spostato in un altro quartiere.

559088789_898a9f8cbf_b

IL TRASPORTO.
In un primo tempo si era deciso di spostare la Ladd Carriage House nel quartiere di Lair Hill, nella parte nord-occidentale della città, tuttavia la serie di salite, discese, ponti e svolte a cui sarebbe andato incontro il trasporto eccezionale avrebbe reso la cosa molto complicata.
Si decise allora di spostare il vecchio edificio nel parcheggio di una vicina chiesa, poche centinaia di metri più in là, per tutto il tempo necessario alla costruzione di un parcheggio sotterraneo di quattro piani per gli adepti della First Christian Church.
Per effettuare l’operazione vennero chiamati gli esperti della North West Structural Moving (NW). Così, dopo attenti sopralluoghi ed un’accurata progettazione del trasporto, all’alba del 16 giugno del 2007, gli uomini della NW, si mettevano all’opera attorno alla Ladd Carriage House. Per prima cosa l’edificio venne sollevato dalle fondamenta con un sistema di martinetti idraulici, l’Unified Hydraulic Jacking, appositamente progettato per il sollevamento e la movimentazione di case, pratica molto in uso negli Stati Uniti. Dopodiché venne piazzato sotto l’intero edificio un carrellone munito di potenti motori elettrici che con- sentono di effettuare una serie di spostamenti in fase di partenza o in fase assestamento della struttura trasportata.
Durante il tragitto vero e proprio funzionano a ruota libera come un qualsiasi rimorchio.
Per l’occasione venne usato un potente dumper truck 6×6 Oschkosh, un F-2034-1E1 dei primi anni ’70.

UN BREVE ESILIO.
Secondo il progetto l’operazione avrebbe richiesto circa sette/otto ore di tempo, in realtà si è dimostrata più difficoltosa del previsto a causa dei numerosi alberi in banchina e di un dislivello di pochi centimetri per entrare nel parcheggio della Chiesa ospitante.
Durante il tragitto gli uomini della NW sono stati costretti a tagliare alberi e rimuovere i
cartelloni stradali.
In un tratto del percorso l’enorme trasporto ha sfiorato gli edifici lungo la strada di 30 cm per parte. L’intera struttura era larga 16 metri, lunga 20, alta 17, con un peso di circa 318 tonnellate. Una volta giunti al margine del parcheggio i manovratori hanno sudato le “sette camicie” per far superare al trasporto eccezionale il dislivello fra strada e piazzale del parcheggio. La vecchia costruzione con tutto il suo peso trascinava all’indietro anche il potente dumper truck. A quel punto si è dovuto agganciare un secondo camion, un Kenworth 6×6 da cava. Dopo 18 mesi, il 25 ottobre 2008, la Ladd Carriage House faceva ritorno alla sua sede. Depositato sopra un parcheggio sotterraneo di quattro piani lo storico edificio di Portland è tornato a nuova vita. L’intera operazione, costata 2,4 milioni di dollari è stata finanzia a dalla Opus Northwest, società che gestisce la Ladd Tower, un grattacielo di 23 piani (73 metri), alle spalle della Ladd Carriage House.

Commenta via Facebook

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply